Il 9 Febbraio 2022 il Consiglio Comunale dei Ragazzi si è riunito per lavorare nuovamente sulla tematica ambientale. Dopo aver lavorato sul concetto di impronta ecologica, in questo incontro i giovani amministratori hanno lavorato sul tema dell’Economia Circolare.

Partendo dalla lettura di un articolo proveniente dal settimanale Internazionale, il gruppo ha dibattuto su quanto la nostra società ogni giorno spreca. Infatti ogni anno estraiamo dal sottosuolo miliardi di tonnellate di materiali, che in gran parte buttiamo via.

Citando un passaggio dell’articolo di Internazionale: “Per soddisfare i suoi desideri, oggi l’umanità usa circa cento miliardi di tonnellate di materiale ogni anno. Più del 90% è materiale vergine estratto in vari modi dalla superficie terrestre. Solo con trenta miliardi fabbrichiamo qualcosa che resta. Il resto è bruciato come combustibile o usato fugacemente e gettato via, e finisce per inquinare il suolo, l’acqua e l’aria, producendo emissioni di gas serra che influiscono sul clima.”

Viviamo in sistema economico lineare dove non si tiene conto del nostro pianeta. C’è però un’alternativa. L’idea di un’economia circolare, in cui si riusa praticamente tutto esiste già da tempo.

L’alternative circolari si basano su quattro principi chiave: usare meno cose, usarle più a lungo, riciclarle e quand’è possibile, ottenere prodotti di scarto che rigenerano la natura.